LE NOTE AIFA

Le note della A.I.FA. (Agenzia Italiana del Farmaco), sono delle limitazioni  poste alla prescrizione a carico del Sistema Sanitario Nazionale, di alcuni  farmaci. In pratica, alcuni farmaci sono gratuiti (cioè in "Fascia A") solamente  in alcune condizioni patologiche individuate appunto da tali note. Il medico  prescrittore (generalmente il medico di famiglia o comunque un medico di  struttura pubblica, dotato quindi di ricettario regionale) è obbligato al  rispetto di tali note ed è responsabile della applicazione corretta delle  stesse, tanto che è chiamato ad apporre sulla ricetta la dicitura "Classe A;  Nota XX".

Troppe volte ci capita di veder tornare un paziente in studio che ci  riferisce candidamente "dottore, ha detto il tale (amico, farmacista,  conoscente) che basta che lei mi scrive il numeretto sulla ricetta e mi danno il  farmaco gratis...".  Evidentemente all'amico o al conoscente di turno  sfugge il significato della nota AIFA e soprattutto sfugge che il medico è responsabile amministrativamente e penalmente di quello che attesta apponendo quel "numeretto" sulla ricetta. La ricetta infatti è un atto pubblico e  l'attestazione falsa configura appunto il reato di "falso in atto pubblico".

Al link sottostante è possibile conoscere meglio queste limitazioni alla  prescrizione.

SITO AIFA: TUTTE LE NOTE

1 2 4 8 ex 9 bis 10
11 ex 12 13 15 28 ex 30 e 30 bis
31 ex 32 ex 32 bis 36 39 40
41 42 48 51 55 56
59 65 66 74 75 76
78 79 82 83 84 85
87 88 89 90 91 92
93 94 95