banner medico

Sordità Rinogena

Pubblicazione del 13 settembre 1993 sul sito web Geocities.com.
A seguito della chiusura del sito stesso avvenuta nel 2009, le pagine sono state trasferite e si possono consultare tramite questo "LINK"  
Obiettivo: Dimostrare l'efficacia clinica delle insufflazioni endotimpaniche nelle patologie secretive dell'orecchio medio.
 

Con questo termine si definisce una patologia secondaria per contiguità, ad un processo infiammatorio della mucosa rinofaringea e si riscontra frequentemente in concomitanza di rinofaringiti acute, riniti allergiche o sinusiti croniche. Nei bambini si associa frequentemente ad un'adenoidite con iperplasia infiammatoria. Altri fattori favorenti sono: deviazioni del setto nasale, soprattutto quelle posteriori, stenosi della tuba di Eustachio, palatoschisi, paralisi dei muscoli palatini e tumori del rinofaringe.
Quando l'infezione rinofaringea si estende all'orecchio medio, si crea un quadro di otite media acuta secretiva o suppurativa.
Il sintomo iniziale è rappresentato da un suono penetrante o esplosivo, udito mentre si sbadiglia o si deglutisce. Con l'avanzare della malattia viene riferito un senso di pienezza dell'orecchio medio, associato a diminuzione dell'udito e spesso viene riferita la sgradevole sensazione di sentire la propria voce risuonare nelle orecchie mentre si parla. Il più delle volte viene descritta anche una sensazione di corpo estraneo nel condotto uditivo esterno, abitualmente senza dolore riferito all'orecchio anche se spesso i bambini più piccoli lamentano una lieve otalgia. Può essere presente un acufene, a tonalità bassa, paragonabile ad un ronzio o ad il suono del mare o del vento, che può essere continuo o pulsante.

Per continuare a leggere cliccare qui